Regione Lombardia mette a disposizione 4,5 milioni di euro per l’adozione di piani di smart working nelle imprese lombarde, un modello organizzativo che consente una maggiore flessibilità per quanto riguarda il luogo e i tempi di lavoro. 

SOGGETTI BENEFICIARI

Il Bando si rivolge a tutte le micro, piccole e medie imprese, con almeno 3 dipendenti, escluse quelle del settore agricolo. Le imprese beneficiarie devono avere sede operativa e attiva in Lombardia.

TIPOLOGIE DI INTERVENTO AMMESSE
Il bando finanzia progetti che possono riguardare 2 tipi di intervento:

Azione Aservizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di smart working con relativo accordo aziendale o regolamento aziendale approvato e pubblicizzato nella bacheca e nella intranet aziendale;

Azione Bacquisto di “strumenti tecnologici” per l’attuazione del piano di smart working.

Agevolazione

La misura concede un contributo a fondo perduto sotto forma di Voucher, calcolato in base alla tipologia di azione e al numero totale di dipendenti dell’impresa:

–         dai 3 ai 10 dipendenti, l’importo totale del voucher è pari a 7.500 €, di cui 5.000 € per l’azione A e 2.500 € per l’azione B;

–         dagli 11 ai 20 dipendenti, il contributo massimo è di 10.500 €, di cui 7.000 € per l’azione A e 3.500 € per l’azione B;

–         dai 21 ai 30 dipendenti, il voucher è pari ad un valore di 15.000 € massimo, di cui 10.000 € per l’azione A e 5.000 €per l’azione B;

–         oltre i 30 dipendenti, il contributo massimo è di 22.500 €, di cui 15.000 € per l’azione A e 7.500 € per l’azione B.

Per presentare domanda vi chiediamo di essere contattati entro il 23 Marzo 2020

Dott. Massardi Mario

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *